Che cos’è lo scoperto di conto corrente

Lo scoperto del conto corrente è una particolare forma di finanziamento che viene concessa dalle banche alle persone fisiche o giuridiche, per sopperire a momentanee mancanze di liquidità.

In questo modo, il cliente ha la possibilità, anche quando manca di disponibilità, di effettuare assegni, bonifici, prelievi e pagamenti. In cambio però, l’istituto di credito stabilirà dei costi diretti, come il tasso d’interesse applicato, e dei costi indiretti. In alcuni casi, può anche decidere di imporre un limite massimo di fido di cassa.

È il caso di ING Direct. Conto Corrente Arancio non prevede il pagamento di un canone né di commissioni, ma il fido ammonta ad un massimo di 1.000 euro a persona.
La richiesta si può effettuare online, gratuitamente. Lo scoperto si paga con interessi fino al 7%, ma al cliente non vengono richieste altre spese di gestione.

Webank.it offre un conto corrente a zero spese che prevede l’utilizzo di una carta bancomat, di una carta di credito e la possibilità di richiedere il fido, gratuitamente, tramite internet. Non prevede costi di gestione per lo scoperto, a meno che il cliente non sia a debito per valuta in mancanza o oltre il fido. Il tasso nominale annuo è pari al +4,50%, come previsto dalla BCE.

Hello! Money è il conto corrente online di Hello Bank! che offre bancomat, carta di credito, servizio trading e di internet banking, per gestire le proprie operazioni da remoto, in maniera illimitata e gratuita.

Il conto, privo di canone, si può aprire via web. È inoltre possibile fare richiesta di fido, che può assumere un valore massimo di 20.000 euro. Il tasso annuo al debitore ammonta al 14,30% e viene conteggiato con cadenza trimestrale. A esso va aggiunta la commissione di messa a disposizione fondi, pari al 2% sulla somma richiesta.

Una risposta a “Che cos’è lo scoperto di conto corrente”

  1. Aurora

    Per cortesia vi chiedo chiuderli conto corrente per che da 5anni non ho fatto nessuna operazione.

Lascia la tua opinione